Mara Congeduti


Nata a L’Aquila il 2 novembre 1978, consegue la laurea in giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Bologna, facoltà di Giurisprudenza, l’11 Giugno 2007, con una tesi dal titolo “Alla ricerca della definizione di mobbing: il confronto tra Stato e regioni”, relatore Prof. Luigi Montuschi.

Svolge successivamente  la pratica forense dedicandosi principalmente al diritto del lavoro.

Nel novembre 2007 frequenta il primo anno del Corso di Dottorato in Diritto dell’Economia e delle Relazioni Industriali – indirizzo Diritto del Lavoro “Marco Biagi” – presso l’Università degli Studi di Bologna, dove inizia la collaborazione con la cattedra del Prof. Marcello Pedrazzoli e del Prof. Carlo Zoli.

Nell’ambito dei tre anni del dottorato di ricerca approfondisce le principali tematiche connesse al diritto del lavoro, occupandosi, nello specifico, della disciplina dei rapporti di lavoro nell’ambito degli appalti.

Nel novembre 2010 consegue il titolo di “Cultore della materia Diritto del Lavoro” presso l’Università di Bologna-Facoltà di Giurisprudenza (delibera approvata dal Cons. Facoltà in data 29.11.2010).

Nel febbraio 2011 è ammessa all’esame finale del Corso di Dottorato in Diritto dell’Economia e delle Relazioni Industriali – indirizzo Diritto del Lavoro “Marco Biagi” – presso l’Università degli Studi di Bologna e nel giugno 2011 sostiene l’esame finale discutendo una tesi dal titolo “La responsabilità solidale negli appalti. Verso un nuovo paradigma di tutela?”.

Nel gennaio 2012 consegue il titolo di Avvocato presso la Corte d’appello di Bologna. Attualmente collabora con l’Avv. Antonella Gavaudan dello “Studio Legale Associato”.

In ambito scientifico, ha recentemente pubblicato: “Tempestività dell’impugnazione del licenziamento: quale spazio per una soluzione costituzionalmente orientata?”, in Arg. Dir. Lav., 2009, n. 1, pag. 190;  “Intervento del Fondo di garanzia nella ipotesi di datore di lavoro non assoggettabile a fallimento: condizioni soggettive, ragioni oggettive e onere della prova”, in Arg. Dir. Lav., 2009, n. 4-5, pag. 1149; “Vizi delle comunicazioni e garanzie procedimentali nei licenziamenti collettivi”, in Arg. Dir. Lav., 2010, n. 2, pag. 500; “Appalto non genuino e somministrazione irregolare nelle Pubbliche Amministrazioni: esclusi dalla regola o inclusi nell’eccezione?”, in Mass. Giur. Lav., 2011, n. 1; “Il procedimento disciplinare: elementi, principi e regole“, in corso di pubblicazione in M. Pedrazzoli (a cura di), “Licenziamenti e sanzioni nei rapporti di lavoro“, Cedam, Padova, 2011, 5 e ss.; “Prime (dis) applicazioni della della «Riforma Fornero» in una recente ordinanza del Tribunale di Bologna”, in corso di pubblicazione su Lav. Giur. 2012.

Ha patrocinato, con Alberto Piccinini e Antonio Monachetti, la causa per la quale il Tribunale di Reggio Emilia (dott.ssa Elena Vezzosi) con ordinanza 28.2.2017 ha rinviato alla Corte Costituzionale la questione di costituzionalità dell’art. 92 secondo comma del codice di procedura civile (in materia di compensazione di spese).