I vizi di forma del licenziamento collettivo


Con ordinanza 3153/2015, depositata in data 27.4.2016, la Giudice del Lavoro di Bolgna, dott.ssa Pugliese ha accolto il ricorso per impugnazione dei licenziamenti, attuati nell’ambito della procedura di cui alla l. 223/1991, promosso da sei lavoratori. La Giudice ritiene illegittimi i licenziamenti per vizio di forma consistente nel mancato invio della comunicazione finale sui criteri di scelta ex art. 4, comma 9° l. 223/1991 e condanna l’azienda al pagamento di 14 mensilità a favore di ciascun lavoratore, a titolo di risarcimento del danno.
I lavoratori erano assistiti dalle Avv.te Gavaudan e Mangione del nostro studio legale.

Ordinanza PDF: 20160510-I vizi di forma del licenziamento collettivo